logo storia della danza

Il successo dei musical a Londra

Foto teatro musical Londra
I musical di Londra sono parte integrante della vibrante scena culturale della città e hanno una lunga e affascinante storia. Questo genere teatrale ha attraversato varie fasi evolutive, dai primi spettacoli del XIX secolo agli spettacoli di fama internazionale del West End contemporaneo. Esploriamo le tappe salienti di questa storia che ha reso Londra una delle capitali mondiali del musical.

Le radici del musical a Londra risalgono al XIX secolo, tra operette e spettacoli di burlesque che iniziavano a prendere piede nei teatri della città. Uno dei primi successi fu The Beggar’s Opera di John Gay, rappresentata per la prima volta nel 1728 al Lincoln’s Inn Fields. Questo spettacolo, che mescolava canzoni popolari con una trama satirica, può essere considerato un precursore del moderno musical.

Nel tardo XIX secolo, arrivarono poi le operette del duo Gilbert and Sullivan che divennero estremamente popolari. Lavori come The Mikado e H.M.S. Pinafore furono accolti con entusiasmo e contribuirono a stabilire un pubblico affezionato. Questi spettacoli si distinguevano per la loro brillantezza lirica, le trame divertenti e la satira sociale.

Hamilton al Victoria Palace Theatre, 2021

Il XX Secolo: la Golden Age

Il XX secolo vide l’ascesa di Londra come uno dei principali centri del musical. Negli anni ‘20 e ‘30, i teatri del West End iniziarono a ospitare le produzioni di Broadway, segnando l’inizio di un’importante relazione tra i due centri teatrali. Spettacoli come Show Boat (1928) e Oklahoma! (1947) portarono nuove forme e stili, influenzando notevolmente la scena londinese.

La metà del secolo fu caratterizzata dalla Golden Age dei musical, con l’arrivo di produzioni iconiche come My Fair Lady (1958) e West Side Story (1958). Questi spettacoli non solo ebbero un enorme successo commerciale, ma introdussero anche innovazioni artistiche che ridefinirono il genere. In particolare, My Fair Lady, basato sull’opera di George Bernard Shaw Pygmalion, mostrò come una storia drammatica potesse essere trasformata in un musical di grande impatto.

Londra Westminster
Londra, Westminster

Andrew Lloyd Webber e il Rinascimento del musical

Gli anni ’70 e ‘80 segnarono, invece, una nuova era per i musical di Londra, grazie all’ascesa di compositori come Andrew Lloyd Webber. Con opere come Jesus Christ Superstar (1971), Evita (1978) e The Phantom of the Opera (1986), Lloyd Webber portò una nuova dimensione al teatro musicale. I suoi spettacoli si distinguevano per le melodie memorabili, le produzioni sontuose e la capacità di attrarre un vasto pubblico internazionale.

Les Misérables (1985), basato sul romanzo di Victor Hugo, è un altro esempio di un musical che ha avuto un impatto duraturo. Questo spettacolo, prodotto da Cameron Mackintosh, ha stabilito nuovi standard per la produzione e ha dimostrato come una storia complessa e drammatica potesse essere raccontata attraverso la musica.

Botteghino teatro
Botteghino teatro, 2014 London

I principali teatri del West End

Il West End di Londra continua a essere un centro vitale per i musical, attirando milioni di spettatori ogni anno. La varietà delle produzioni è impressionante, con spettacoli che spaziano dai classici di Broadway alle nuove creazioni originali. Musical come The Lion King (1999), Wicked (2006) e Hamilton (2017) hanno riscosso un enorme successo, consolidando Londra come una destinazione imperdibile per gli amanti del teatro.

Phantom of Opera musical
Phantom of the Opera, His Majesty's Theatre, 2024

I musical più amati del West End nel 2024

Ecco una lista dei più conosciuti e amati musical che troverete quest’estate a Londra!

  • Wicked all’Apollo Victoria Theatre che racconta le storie delle streghe di Oz;
  • Frozen musical Disney al Theatre Royal Drury Lane, uno dei teatri più antichi di Londra, inaugurato nel 1663;
  • The Lion King al Lyceum Theatre l’adattamento teatrale del film della Disney amato da grandi e piccini;
  • Sister Act – A divine musical comedy al Dominion Theatre dal film campione d’incassi del 1992;
  • The Book of Mormon al Prince of Wales Theatre humor irriverente e grande satira nella storia che segue le avventure di due giovani mormoni missionari in Uganda;
  • The Phantom of the Opera all’ His Majesty’s Theatre ispirato all’omonimo romanzo di Gaston Leroux;
  • Mamma mia! al Novello Theatre musical allegro e coinvolgente basato sulle canzoni degli ABBA, racconta una storia di amore, famiglia e amicizia ambientata su una pittoresca isola greca;
  • Les Misérables al Sondheim Theatre basato sul romanzo di Victor Hugo, è il musical più longevo del West End;
  • Moulin Rouge! The Musical al Piccadilly Theatre che si trasforma nel Montmartre parigino tra amore e glamour;
  • Hamilton al Victoria Palace Theatre, originale e moderna visione della vita di uno dei padri fondatori degli Stati uniti d’America;
  • Back to the Future: The Musical all’Adelphi Theatre basato sul popolare film degli anni ’80 trasporta il pubblico indietro nel tempo con spettacolari effetti speciali;
  • MJ The Musical al Prince Edward Theatre che racconta la vita e i successi del Re del Pop;
  • Tina – The Tina Turner Musical all’ Aldwych Theatre che descrive la vita e i successi della superstar del rock’n roll;
  • Mrs. Doubtfire – The Hit Comedy Musical al Shaftesbury Theatre basato sul film del 1993;
  • Hello, Dolly! al London Palladium un classico di tutti i tempi basato sulla commedia di Thornton Wilder The Matchmaker;
  • Cabaret al Kit Kat Club at the Playhouse Theatre che ci trasporta nella Berlino anni Trenta;
  • Matilda The Musical al Cambridge Theatre musical made in Britain dal romanzo per ragazzi di Roald Dahl;
  • Six al Vaudeville Theatre rivisitazione moderna delle vite delle sei mogli di Enrico VIII.
Matilda musical Londra
Matilda - The Musical, 2022, London Theatre © Manuel Harlan
Six, 2024, Vaudeville Theatre © Pamela Raith

Off West End 2024

Ci sono anche ottimi celebri musical Off West End. Vi segnaliamo questi tre:

  • Kiss me, Kate al Barbican Centre il capolavoro di Cole Porter ispirato alla commedia di Shakespeare La Bisbetica Domata;
  •  A Chorus line al Sadler’s Wells dall’idea del regista e coreografo Michael Bennett uno dei musical più tradotti  ed esportati nel mondo;
  • Guys & Dolls al Bridge Theatre ancora in scena dal debutto del 1950 a Broadway.

 

Questi musicals, escludendo quindi i plays, rappresentano solo una parte dell’offerta teatrale di Londra, ma evidenziano la varietà e la qualità degli spettacoli in scena.

musical Londra
A Chorus Line, Sadler's Wells, London

Dove trovare la maggior parte dei teatri

A Londra la maggior parte dei teatri che ospitano musical si trova tra Covent Garden, Soho e Piccadilly Circus. Ma anche Off West End le aree sono facilmente accessibili e ben collegate dai mezzi pubblici.

In particolare, il  Theatre District è una zona famosa non solo per i loro teatri, ma anche per la vivace vita notturna, con i ristoranti che offrono menù pre e dopo spettacolo, creando un’esperienza culturale completa.

La storia dei teatri di Londra è un viaggio affascinante attraverso secoli di innovazione artistica e intrattenimento. Con la capacità di raccontare storie attraverso la musica e la danza, i musical continuano ad incantare e ispirare il pubblico di tutto il mondo.

The Lion King Londra
The Lion King, Lyceum Theatre, 2024

Qual è il vostro musical preferito? Scrivetecelo nei commenti!

In copertina: Les Misérables al Sondheim Theatre © Yau Ming Low 

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Post correlati

Antico Egitto

La danza nell’Antico Egitto

Come la musica, la danza faceva parte dell’educazione degli egizi. Anche se non era ritenuto molto decoroso per i personaggi di alto rango scatenarsi nel ballo, né in pubblico né in privato, si godeva della bellezza della danza ammirandola, piuttosto che facendosene coinvolgere.

Ballerine di Charleston

Il charleston e i ruggenti anni Venti

È senza dubbio il ballo più brioso e scoppiettante dell’epoca moderna. Dalla personalità inconfondibile ed inimitabile, tanto da infrangere tutte le regole dei balli di sala europei.
Ginocchia unite, gambe lanciate in fuori e punte dei piedi rivolte all’interno: tutto questo è il charleston.

Disegno di danzatori

La Danza nel Quattrocento

Nel Quattrocento la danza entra a far parte dell’educazione dei cortigiani. Nascono così i maestri di ballo, che saranno i primi autori dei trattati di quella che divenne l’Arte del ballo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!
Ricevi le ultime notizie

Abbonati alla nostra newsletter

Riceverai notifiche sui nuovi articoli

Informativa
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per ottimizzare la navigazione e i servizi offerti, cliccando il pulsante Accetta acconsenti all’utilizzo dei cookie. Per informazioni sui cookie utilizzati in questo sito, visita la Privacy & cookie policy.